Vieste

VIESTE

Antico centro dauno della parte orientale del promontorio del Gargano, Vieste è tappa fondamentale per la conoscenza del romanico in Puglia che qui raggiunge la massima espressione con la Cattedrale dell'XI secolo.

Il suo territorio, per le favorevoli condizioni climatiche e la vicinanza del mare, fu abitato fin dal Neolitico da popolazioni dedite all'agricoltura, alla pastorizia, alla pesca e, successivamente, al commercio via mare con altri popoli del bacino Mediterraneo.
Di questo periodo storico sono state rinvenute necropoli, utensili e resti di insediamenti umani.

Il mito invece chiama in causa Noè il quale, arrivato nel Gargano in seguito al diluvio universale, decise di stabilirvisi ed alla morte della moglie Vesta impose il suo nome alla città.

Certamente la città fu fondata dai Dauni forse alla fine dell'età del Bronzo e e conobbe il suo massimo splendore tra il X ed il VI secolo a.C..
Subì a partire dal V secolo un processo di ellenizzazione dei costumi e venne inglobata nella Repubblica di Roma in seguito alle guerre con Pirro (270 a.C.).
Tolomeo cita il sito di Apheneste nel II secolo a.C. ma, il ritrovamento nel 1987 di un tempio in una grotta sull'isolotto di Santa Eufemia dedicato alla dea Venere Sosandra e del quale Catullo parla nel carme 36 ubicandolo nella città di Uria, fa propendere per identificare Vieste con l'antica Uria.
Ancora, il nome Vieste è da collegarsi al culto della dea dea del focolare Vesta, probabilmente in relazione alla nostalgia provata per la madre patria dai primi abitatori greci.

I seguito alla caduta di Roma e le invasioni barbariche di Goti e Vandali (V sec. d.C.) Vieste confluì per breve tempo nel Regno Ostrogota (496-535) cancellato poi dal generale bizantino Belisario con la guerra greco-gotica (535-553). Passata nei domini dell'Impero d'Oriente Vieste fu presto mira dei Longobardi che conquistarono il Gargano nel VII secolo.

Ma la posizione strategica di Vieste nell'Adriatico la mise al centro dei desideri dei Saraceni che molte volte attaccarono la città nel IX e X secolo.
Dopo essere tornata in mano dei Bizantini nel X secolo ed essere diventata sede vescovile nel 993, Vieste passò ai Normanni a metà dell'XI secolo conoscendo un periodo di forte sviluppo economico. I nuovi signori vollero la costruzione del Castello e della Cattedrale (XI sec.) che in seguito furono danneggiati dai veneziani (1239) sempre in cerca di nuovi porti per i loro traffici marittimi con l'Oriente.
Federico II di Svevia fece ricostruire il borgo ed il castello nel 1240.

Passata sotto il dominio degli Angioini (1266) conobbe un periodo di calma e sviluppo bruscamente interrotto dalle improvvise incursioni dei Turchi che a partire dal XV secolo imperversarono lungo le coste pugliesi. Terribile quella del pirata Dragut Rais (18-21 luglio 1554) che fece decapitare più di 5.000 abitanti su una pietra oggi conosciuta sol nome di Chianca Amara.
Dopo la guerra franco-spagnola (inizio XVI sec.) gli Spagnoli decisero la costruzioni di numerose torri d'avvistamento e difesa per evitare alla popolazione nuovi attacchi dal mare.
Nel 1646 Vieste fu gravemente danneggiata da un terremoto.

La visita di Vieste è sempre accompagnata dalla suggestione creata dalla vista del mare e dalle splendide spiagge che incorniciano il borgo medievale che si erge su uno sperone a picco sul mare.
In questa parte della città si possono ammirare il Castello federiciano, purtroppo non visitabile in quanto sede dell'esercito, dove fu rinchiuso anche il Papa Celestino V, quello del gran rifiuto dantesco.
Nelle vicinanze una scalinata porta alla bellissima Cattedrale dell'Assunta (XI sec.) sorta su una precedente chiesa a sua volta edificata su un tempio pagano.

Numerose le visite in barca possibili alle grotte costiere tra cui menzioniamo la grotte San Nicola, Campana e Lina.

VIESTE
città d'arte

regione Puglia
Vieste
CATTEDRALE

Vieste
PANORAMA

 

Guida della città
profilo artistico
musei

Visita Vieste
Alberghi a Vieste

 

Città della Puglia
Andria
Barletta
Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
Trani
Altre città d'arte
Acaya
Alberobello
Alezio
Altamura

Ascoli Satriano

Bisceglie
Bitonto
Bovino
Calimera
Canosa
Casarano
Castel del Monte
Castellaneta
Ceglie Messapica
Cerignola
Cisternino
Conversano
Copertino
Cutrofiano

Francavilla Fontana

Galatina
Gallipoli
Gioia del Colle
Giovinazzo
Gravina
Grottaglie
Isole Tremiti
Locorotondo
Lucera
Maglie
Manduria
Manfredonia
Martano
Martina Franca
Massafra
Melendugno
Melpignano
Mesagne
Modugno
Molfetta
Monopoli
Monte Sant'Angelo
Nardò
Ostuni
Otranto
Parabita
Peschici
Poggiardo
Polignano a Mare
Putignano
Ruvo di Puglia
San Ferdinando di Puglia
San Vito dei Normanni
San Severo
Specchia
Terlizzi
Tricase
Troia
Ugento
Vico del Gargano
Vieste
Siti Archeologici
Egnazia
Ordona (Herdonia)
Oria
Siponto

In Italy Today
Le guide d'Italia:
> le città d'arte
> l'elenco completo
> le regioni d'Italia
Eventi e mostre
Hotel e B&B

 

 


ART TRAVEL LINK - SITI WEB SELEZIONATI

  • Your ArtTravelSite - http://www.yoursite.com
    Description of the site.
  • ... ask to put your art-link here!

 


Vuoi inserire un LINK?
Hai un HOTEL o un'altra attività legata al TURISMO IN ITALIA?

Promuovilo nella pagina della tua città dentro IN ITALY TODAY!
OFFERTE PROMOZIONALI PER I PRIMI LINK

Art Travel directory

SUGGEST AN ART/TRAVEL-SITE

 

In Italy Today ama l'arte

© IN ITALY HOTELS NETWORK