Atrio del Castello Ducale - Ceglie Messapica

CEGLIE MESSAPICA

A metà strada tra Brindisi e Taranto si trova Ceglie, antico centro fondato dai Messapi con il nome di Kaìlia e roccaforte della Messapia conosciuta anche come dodecapoli dal nome delle 12 città che la componevano: Alytia (Alezio), Ozan (Ugento), Brention/Brentesion (Brindisi), Hyretum/Veretum (Vereto), Hodrum/Idruntum (Otranto), Kaìlia (Ceglie Messapica), Manduria, Mesania (Mesagne), Neriton (Nardò), Orra (Oria), Cavallino, Thuria Sallentina (Roca Vecchia).

Del tempo antico restano in città e nel territorio circostante alcuni resti come le 18 specchie, accumuli di pietre di varie dimensioni che avevano funzione di torri di avvistamento (le più grandi) e di tombe contenenti corredi funerari (le più piccole).
La funzione difensiva di Ceglie è confermata dall'edificazione in epoca messapica di 4 ordini di mura a protezione della città dagli attacchi della greca Taranto, la quale voleva acquisire da sempre uno sbocco lungo le coste del Mare Adriatico.
Lo scontro tra le due civiltà greca e messapica culminò con la sconfitta di Taranto nel 473 a.C. ad opera della forte cavalleria messapica.

Nel III secolo a.C., dopo le campagne di Pirro in Italia a difesa della greca Taranto, tutta la regione cadde sotto l'influenza di Roma (275 a.C.) assumendo il nome di Caelium.
Del periodo imperiale poco si conosce ma è probabile che Ceglie fosse un importante località come dimostrato dal ritrovamento di resti di templi nel centro storico.

Dopo la caduta dell'Impero Romano (476 d.C.), Ceglie conobbe la devastazione ed il saccheggio ad opera dei Goti di Alarico e dei Vandali. Assoggettata in seguito dagli Ostrogoti ed annessa al loro effimero regno (476-535), Ceglie cadde in mano dei Bizantini come tutta la Puglia (553) per un ventennio circa, fino all'arrivo dei Longobardi di Alboino che la chiamarono Ceglie della Foresta.
Dopo la dominazione normanna (XI sec. d.C.) e quella sveva (XIII sec.) la città passò in mano degli Angioini e concessa in dote ad Eleonora, figlia di Carlo II d'Angiò.

Nel XV secolo Ceglie venne amministrata dalla diocesi di Brindisi ed infine ceduta in permuta a Ferdinando Sanseverino il quale ampliò il Castello edificando la torre quadrata. A questa famiglia successero i Luperano e i Sisto y Britto che traghettarono Ceglie dal Regno dei Borboni dentro il neonato Regno d'Italia (1860).

A Ceglie Messapica si accede attraverso le due porte: di Giuso e di Monterone. Da qui attraverso un percorso sinuoso si arriva alla salita dei “Cento Scaloni”, esistente già in epoca messapica e risistemata in epoca medioevale, la quale porta alla zona del Castello.
Il centro del borgo è dominato dalla presenza del castello iniziato in epoca normanna (XI sec. d.C.), edificato sullo stesso luogo dove sorgeva l'acropoli d'età ellenica e i principali templi romani.
Nei pressi è visitabile anche la chiesa matrice la quale assunse l'attuale aspetto barocco nel '700.

Della Ceglie Messapica sono visibili alcuni tratti della cerchia muraria conosciuta con il nome di il Paretone.

Fuori città si possono visitare la chiesa della Madonna della Grotta che custodisce affreschi del XIII secolo e la grotta di contrada S. Michele con affreschi dell'VIII secolo.
Interessanti anche le grotte di Montevicoli frequentate in epoca messapica come dimostrato dal ritrovamento di iscrizioni.

CEGLIE MESSAPICA
città d'arte

regione Puglia

 

Guida della città
profilo artistico
musei

Visita Ceglie Messapica
Alberghi a Ceglie

 

Città della Puglia
Andria
Barletta
Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
Trani
Altre città d'arte
Acaya
Alberobello
Alezio
Altamura

Ascoli Satriano

Bisceglie
Bitonto
Bovino
Calimera
Canosa
Casarano
Castel del Monte
Castellaneta
Ceglie Messapica
Cerignola
Cisternino
Conversano
Copertino
Cutrofiano

Francavilla Fontana

Galatina
Gallipoli
Gioia del Colle
Giovinazzo
Gravina
Grottaglie
Isole Tremiti
Locorotondo
Lucera
Maglie
Manduria
Manfredonia
Martano
Martina Franca
Massafra
Melendugno
Melpignano
Mesagne
Modugno
Molfetta
Monopoli
Monte Sant'Angelo
Nardò
Ostuni
Otranto
Parabita
Peschici
Poggiardo
Polignano a Mare
Putignano
Ruvo di Puglia
San Ferdinando di Puglia
San Vito dei Normanni
San Severo
Specchia
Terlizzi
Tricase
Troia
Ugento
Vico del Gargano
Vieste
Siti Archeologici
Egnazia
Ordona (Herdonia)
Oria
Siponto

In Italy Today
Le guide d'Italia:
> le città d'arte
> l'elenco completo
> le regioni d'Italia
Eventi e mostre
Hotel e B&B

 

 


ART TRAVEL LINK - SITI WEB SELEZIONATI

  • Your ArtTravelSite - http://www.yoursite.com
    Description of the site.
  • ... ask to put your art-link here!

 


Vuoi inserire un LINK?
Hai un HOTEL o un'altra attività legata al TURISMO IN ITALIA?

Promuovilo nella pagina della tua città dentro IN ITALY TODAY!
OFFERTE PROMOZIONALI PER I PRIMI LINK

Art Travel directory

SUGGEST AN ART/TRAVEL-SITE

 

In Italy Today ama l'arte

© IN ITALY HOTELS NETWORK