MANDURIA

A qualche chilometro da Taranto si può visitare Manduria, città fondata dai Messapi prima dell'arrivo dei coloni greci in Puglia.

Sul suo territorio sono stati rinvenuti resti testimonianze d'insediamenti risalenti al Neolitico, in località Borraco, Monte Maliano e Li Castelli, all'età del bronzo in contrada li Strazzati e del ferro a Li Castelli e Manduria stessa.

Il suo nome sembra derivare dal termine mando, che significa recinto per cavalli. I Messapi erano infatti tra i più abili cavalieri esistenti nell'Italia pre romana.

Dopo un primo periodo di convivenza pacifica con la potente colonia greco-dorica di Taranto lo scontro divenne inevitabile e si concretizzò nelle battaglie avvenute nel corso di due secoli a partire dal VI sec. a.C.. Gli esiti furono alterni e videro i Messapi sconfitti nel 500 e 460 a.C. e vincitori nel 473 a.C..
Nel IV secolo lo scontro si acuì con l'entrata in scena di condottieri greci tra cui Archidamo III di Sparta, che a Manduria trovò la morte nel 338 a.C..

La scena mutò con l'avanzata dei Romani nell'Italia meridionale i quali, minacciando l'esistenza sia di Taranto che dei centri messapici, riuscirono a mettere d'accordo gli antichi avversari che si allearono contro Roma sotto il comando del re dell'Epiro Pirro (285-275 a.C.). Le sue proverbiali vittorie non fecero altre che rimandare di qualche anno il dominio romano della regione che iniziò attorno al 265 a.C..

Con l'arrivo di Annibale nel sud Italia Manduria passò ai Cartaginesi pagando per questo tradimento con l'assedio, la distruzione e la deportazione di 4000 abitanti nel 212 a.C., tutto ciò ad opera del console romano Quinto Fabio Massimo.

I Messapi scomparvero per sempre dalla storia attorno al 90 d.C. quando, in un ultimo disperato tentativo di sopravvivere, s'inserirono negli scontri della guerra civile.

Del periodo imperiale e di quello relativo alla sua decadenza si sa poco e forse perché Manduria fece molta fatica a risollevarsi dalla distruzione del 212 a.C..

Certamente fu distrutta ancora dal re ostrogoto Totila nel (547) all'epoca della guerra greco-gotica (535-553) che vide opposti Ostrogoti e Bizantini.

Nel 977 fu ancora distrutta dai Saraceni e risorse solo con nel 1090 col nome di Casalnuovo per volere di Ruggiero il Normanno.
Sotto i Normanni e i loro successori, gli Svevi, furono costruiti il Castello e la Cattedrale.

La salita al potere degli Angioini (1268) determinò per Manduria come per tanti altri centri della regione l'infeudamento e l'assegnazione ad alcune potenti famiglie tra le quali ricordiamo i del Balzo Orsini, i Bonifacio e gli Imperiali che la terranno fino all'abolizione della feudalità.

La città si riappropriò del suo antico nome nel 1789, e poco dopo visse con entusiasmo l'esperienza risorgimentale che portò alla formazione del Regno d'Italia nel 1861.

Della fondazione e dell'età dei Messapi restano visibili, poco fuori dal centro abitato, le mura megalitiche.

In città inoltre si può visitare la Cattedrale romanica, il caratteristico ghetto medievale (XII sec.) ed il Castello.
Tante le chiese a Manduria tra le quali citiamo: S. Pietro Mandurino, S.Angelo (1587), S.Cosimo, Santa Lucia (1540)

Altro Simbolo della città è la Fonte Pliniana, così chiamata perchè citato da Plinio il Vecchio nell'opera Naturalis Historia.

Da non dimenticarsi a Manduria di ordinare un bicchiere del vino rosso che qui viene prodotto, vera bandiera della città nel mondo: il Primitivo di Manduria.

MANDURIA
città d'arte

regione Puglia

 

Guida della città
profilo artistico
musei

Visita Manduria
Alberghi a Manduria

 

Città della Puglia
Andria
Barletta
Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
Trani
Altre città d'arte
Acaya
Alberobello
Alezio
Altamura

Ascoli Satriano

Bisceglie
Bitonto
Bovino
Calimera
Canosa
Casarano
Castel del Monte
Castellaneta
Ceglie Messapica
Cerignola
Cisternino
Conversano
Copertino
Cutrofiano

Francavilla Fontana

Galatina
Gallipoli
Gioia del Colle
Giovinazzo
Gravina
Grottaglie
Isole Tremiti
Locorotondo
Lucera
Maglie
Manduria
Manfredonia
Martano
Martina Franca
Massafra
Melendugno
Melpignano
Mesagne
Modugno
Molfetta
Monopoli
Monte Sant'Angelo
Nardò
Ostuni
Otranto
Parabita
Peschici
Poggiardo
Polignano a Mare
Putignano
Ruvo di Puglia
San Ferdinando di Puglia
San Vito dei Normanni
San Severo
Specchia
Terlizzi
Tricase
Troia
Ugento
Vico del Gargano
Vieste
Siti Archeologici
Egnazia
Ordona (Herdonia)
Oria
Siponto

In Italy Today
Le guide d'Italia:
> le città d'arte
> l'elenco completo
> le regioni d'Italia
Eventi e mostre
Hotel e B&B

 

 


ART TRAVEL LINK - SITI WEB SELEZIONATI

  • Your ArtTravelSite - http://www.yoursite.com
    Description of the site.
  • ... ask to put your art-link here!

 


Vuoi inserire un LINK?
Hai un HOTEL o un'altra attività legata al TURISMO IN ITALIA?

Promuovilo nella pagina della tua città dentro IN ITALY TODAY!
OFFERTE PROMOZIONALI PER I PRIMI LINK

Art Travel directory

SUGGEST AN ART/TRAVEL-SITE

 

In Italy Today ama l'arte

© IN ITALY HOTELS NETWORK