AIELLO CALABRO


In posizione panoramica su un colle a pochi chilometri dalle coste tirreniche, si trova l'antico borgo di Aiello Calabro.

Storia

Sulla sua origine non ci sono notizie comprovate da informazioni archeologiche ma alcuni l'associano alla città greca di Tyllesium o Temesia su cui alcune campagne archeologiche stanno cercando di fare luce.
Il territorio ha finora restituito reperti che vanno dal Paleolitico al Età del Ferro, ma con reperti sparsi.

Comunque la sua posizione nei pressi della via Popilia o Annia, che nel 132 a.C. congiunse Reggio a Capua, dovette conferire un'importanza strategica ad Aiello per tutta l'epoca imperiale.

Aiello fu come altre città della Calabria e del Sud Italia attaccato e devastato dai Saraceni (981).

Il Castello di Aiello dovette certamente essere importante se, al tempo dell'arrivo dei Normanni, Roberto il Guiscardo tentò invano l'assedio per 4 mesi e solo la resa degli abitanti gli permise la conquista del borgo.

Sotto gli Svevi (1194) Aiello acquisì maggiore importanza e ne fu signore Riccardo, fratello dell'arcivescovo di Salerno. Per questo gli abitanti si opposero alla discesa degli Angioini (1266) in Italia ed aderirono con giubilo alla rivolta ghibellina del 1268.
Vinta l'opposizione Carlo I d'Angiò ed i suoi successori imposero un regime fiscale opprimente che fece guadagnare loro l'antipatia di tutto il popolo.

Solo con l'arrivo di Alfonso I d'Aragona (1442) la situazione tornò a migliorare grazie allo sviluppo dei commerci. Il re tolse l'amministrazione ai Sersale, di nomina angioina, e l'affidò al viceré Siscar (1463) i cui eredi ressero il potere per più di un secolo.

Nel secolo successivo salirono al potere i Cybo Malaspina (1574) i quali amministrarono Aiello fino all'arrivo dei Borboni nel Sud Italia.
Durante questo periodo il borgo conobbe la carestia (1604), la crisi economica (1622) e la distruzione operata dal terribile sisma del 1638. La popolazione diminuì e solo la nobiltà resse la crisi economica erigendo anche nuovi palazzi nobiliari.

Nel 1783 un altro terremoto distrusse gran parte del castello e nel 1799 gli abitanti aderirono agli ideali repubblicani legati alla Repubblica Partenopea. la rivolta fu presto soppressa dalle truppe del cardinale Ruffo ma si riaccese ancora nel 1801 ed infine nel 1806, anche se questa volta contro i Francesi, ormai padroni di Napoli (1806).

Nel 1925 il centro assunse l'attuale nome di Aiello Calabro.

Visita alla città

Aiello, seppure offesa dai numerosi terremoti nella storia, conserva ancora la sua matrice urbanistica medievale dove s'innestano elementi rinascimentali e barocchi quali balconi, maschere e teste.

Il primo edificio religioso che s'incontra è la Chiesa di S. Maria Maggiore con bel portale (1493) e campanile e all'interno un altare di marmi policromi.

Salendo s'incontra la Chiesa di S.Maria delle Grazie e Palazzo Cybo Malaspina con elegante facciata in travertino. Completa la visita agli edifici religiosi la Chiesa di S.Cosmo e S.Damiano, con bel portale del '500, e la Parrocchiale di San Giuliano .

Il Castello dei Siscara, fortemente danneggiato dai sismi, conserva solo alcune torri ed avanzi delle mura.


Luoghi d'interesse


- Ruderi del Castello dei Siscara
- Parrocchiale di San Giuliano
- Chiesa di San Cosmo
- Chiesa di S. Maria Maggiore (1493)
- Chiesa di S. Maria delle Grazie (1473)
- Chiesa di San Giuliano
- Chiesa di S. Francesco (1718)
- Palazzo Cybo Malaspina o Giannuzzi
- Palazzo dei Belmonte
- Palazzo Maruca
- Palazzo Civitelli
- Palazzo De Dominicis
- Palazzo Longo o Pucci
- Palazzo Di Malta (1600)
- Il Parco Archeologico di Serra Aiello

Musei


- Nessun museo segnalato

Eventi


- Festa della Madonna delle Grazie il 1° e 2 luglio
- Festa di San Geniale la 1° domenica di maggio
- Fiera di Santa Lucia il 13 dicembre

PAG. 1

AIELLO CALABRO
città d'arte

regione Calabria

 

 

 

Guida della città
profilo artistico

Visita Aiello Calabro
Alberghi ad Aiello Calabro

 

Città della Calabria

Catanzaro

Cosenza
Crotone
Reggio Calabria

Vibo Valentia

Altre città d'arte
Acri
Aiello Calabro
Albi
Altavilla
Altomonte
Amantea
Amendolara
Andali
Arena
Badolato
Belcastro
Belmonte Calabro
Belvedere Marittimo
Bivongi
Bonifati
Bova
Caccuri
Castrovillari
Cetraro
Cerva
Corigliano
Cropani
Cutro
Falconara Albanese
Fiumefreddo Bruzio
Gerace
Gioiosa Jonica
Grotteria
Guardavalle
Lamezia Terme
Lappano
Locri
Luzzi
Maida
Mammola
Marina Gioiosa Ionica
Mesoraca
Monasterace
Morano Calabro
Motta San Giovanni
Nicotera
Nocera Tirinese
Oriolo
Palizzi
Palmi
Pantanolungo
Paola
Pentedattilo
Petilia Policastro
Pizzo
Polistena
Rocca Imperiale
Roccella Ionica
Roghudi
Rosarno
Roseto Capo Spulico
Rossano
San Fili
San Demetrio Corone
San Giovanni in Fiore
San Marco Argentano
Santa Severina
Scalea
Scigliano
Scilla
Scolacium
Sellia Marina
Seminara
Serra San Bruno
Sersale
Sibari
Simeri Crichi
Soriano Calabro
Soverato
Spezzano della Sila
Squillace
Stignano
Stilo
Strongoli
Taverna
Tiriolo
Tropea
Zagarise
Siti Archeologici
Kaulonia
Locri Epizephyrii
Scolacium

In Italy Today
Le guide d'Italia:
> le città d'arte
> l'elenco completo
> le regioni d'Italia
Eventi e mostre
Hotel e B&B

 

 



ART TRAVEL LINK - SITI WEB SELEZIONATI

  • Your ArtTravelSite - http://www.yoursite.com
    Description of the site.
  • ... ask to put your art-link here!

 


Vuoi inserire un LINK?
Hai un HOTEL o un'altra attività legata al TURISMO IN ITALIA?

Promuovilo nella pagina della tua città dentro IN ITALY TODAY!
OFFERTE PROMOZIONALI PER I PRIMI LINK

Art Travel directory

SUGGEST AN ART/TRAVEL-SITE

 

In Italy Today ama l'arte

© IN ITALY HOTELS NETWORK