Anfiteatro di Campua antica
Questo file si trova su Wikimedia Commons. Clicca sulla foto per vedere la sua pagina di descrizione e la sua licenza.

CAPUA

Fondata nel IX secolo a.C. dagli Etruschi o più probabilmente dagli Osci, Capua conobbe subito un periodo di sviluppo tanto che nel IV secolo a.C. era la città più grande d'Italia.
Passata ai Romani conobbe da vicino il condottiero cartaginese Annibale, il quale soggiornò qui con il suo esercito dopo la battaglia di Canne (2 agosto 216 a.C.). Vi soggiornò circa un anno, periodo ricordato dagli storici con il nome di cosiddetti "ozi di Capua" in quanto si pensa che il soggiorno indebolì la volontà e la forza combattiva dei soldati sedotti dalla bella vita capuana. La città comunque rimase fedele a Roma.
Nel I secolo a.C. Capua venne definita da Cicerone altera Roma per la bellezza dei suoi edifici pubblici e privati.
Devastata dai Goti e dai Vandali finì coll'essere amministrata dai Longobardi sotto il Ducato di Benevento che insieme al Ducato di Spoleto costituirono quella che fu chiamata Langobardia Minor.
Nell'ambito delle lotte per la successione del ducato longobardo tra Radelchi e Siconolfo, figlio del re legittimo Sicardo fatto probabilmente assassinare dal primo, Capua fu saccheggiata e distrutta da una banda di Saraceni ingaggiata da Radelchi (841). La popolazione in fuga si rifugiò dapprima fondando Sicopoli ma, dopo la distruzione della nuova città a causa di una incendio, fondò la Nuova Capua nei pressi dell'antico porto romano ormai abbandonato (I sec. d.C.) di Casilinum.

Dell'antica Capua si possono ammirare i resti dell'anfiteatro Campano, l'Arco Adriano ed il Mitreo.

La storia della Nuova Capua iniziò nell'856 d.C. come capitale del Principato longobardo di Capua che finì per mano dei Normanni nel 1059. Nel 1156 passò al Regno di Sicilia fino all'arrivo degli Svevi in meridione avvenuto grazie al matrimonio tra Enrico VI, figlio dell'imperatore svevo Federico Barbarossa, e Costanza d'Altavilla (1185), figlia di Ruggero II di Sicilia.
Successivamente la città fu dominata dagli Angioini e dagli Aragonesi e subì l'assedio di Cesare Borgia (1501), figlio del Papa Alessandro VI, durante il quale morirono molti abitanti.
Passata stabilmente alla Chiesa romana Capua conobbe solo la pausa dell'esperienza repubblicana di Bonaparte sotto Gioacchino Murat (1808-1815) fino alla data della costituzione del Regno d'Italia (1860).

Del periodo antico di Casilinum si può ammirare il Ponte Romano, del quale restano soltanto le testate dopo il bombardamento del 1943, e le Torri di Federico II: basi di un arco trionfale eretto nel 1234 dove sorgeva l'antica Porta Roma fin dall'antichità.
Al Medioevo e Rinascimento risalgono invece il Castello delle Pietre o dei Principi Normanni (1062), il Castello di Carlo V (1542-1552), Porta Napoli e le mura difensive.
Impossibile nominare qui tutte le chiese di Capua ma ricordiamo la Chiesa ed ex Convento dell'Annunziata (XIII sec.), la Chiesa e Convento di Santa Caterina (1383), la Chiesa di Montevergine ed ex Monastero ('200) e le tre chiese longobarde: San Salvatore a Corte (960), ristrutturata in epoca normanna; San Giovanni a Corte (X secolo), rifatta nel '700; San Michele a Corte (IX-X secolo). Il Duomo o Cattedrale dei Santi Stefano e Agata, costruito nell'856, fu distrutto dai bombardamenti del 1943.
Numerosi anche gli esempi d'architettura civile tra cui citiamo Palazzo Antignano sede del Museo Campano, Palazzo Fieramosca ('200) con bel portale archiacuto, Palazzo di Giustizia o del Governatore (1585) in Piazza dei Giudici.

A Capua si tiene ogni anno il carnevale, tra i più antichi d'Italia.

CAPUA
città d'arte

regione Campania

 

Guida della città
profilo artistico
musei

Visita Capua
Alberghi a Capua

 

Città della Campania
Napoli
Avellino
Benevento
Caserta
Altre città d'arte
Acerra
Agropoli
Amalfi
Baia
Capri
Capua
Ischia
Maiori
Minori
Nola
Positano
Pozzuoli
Procida
Ravello
Salerno
Sorrento
Stabia
Vietri
Siti Archeologici
Cuma
Elea
Ercolano
Oplonti
Paestum
Pompei
Luoghi d'interesse
Costiera amalfitana
Campi Flegrei

In Italy Today
Le guide d'Italia:
> le città d'arte
> l'elenco completo
> le regioni d'Italia
Eventi e mostre
Hotel e B&B

 

 


ART TRAVEL LINK - SITI WEB SELEZIONATI

  • Your ArtTravelSite - http://www.yoursite.com
    Description of the site.
  • ... ask to put your art-link here!

 


Vuoi inserire un LINK?
Hai un HOTEL o un'altra attività legata al TURISMO IN ITALIA?

Promuovilo nella pagina della tua città dentro IN ITALY TODAY!
OFFERTE PROMOZIONALI PER I PRIMI LINK

Art Travel directory

SUGGEST AN ART/TRAVEL-SITE

 

In Italy Today ama l'arte

© IN ITALY HOTELS NETWORK