Cookie Consent by PrivacyPolicies.com
In Italy Today - Guida d'Italia
In Italy Today.com
In Italy Today.com
Regioni
Città d'Arte
Parchi
Isole
Borghi Storici
Mare


Taverna Calabria

Taverna

Taverna č un borgo storico della Calabria.

Situata sulle pendici meridionali della Sila Piccola, Taverna gode di una bella posizione panoramica sulla Valle dell'Alli.

Storia di Taverna

Deriva il suo nome dal latinoTaberna con riferimento alla sua funzione di stazione di ristoro lungo la via romana che dalla costa saliva alla Sila.

Il centro venne distrutto dai Saraceni (IX sec.) e ricostruito poco distante. Acquisì importanza divenendo sede vescovile in seguito trasferita a Catanzaro per volere di Papa Callisto II (1122).

Nel 1160 fu rifugio di alcuni congiurati e per questo venne assediata e distrutta dalle truppe normanne di Re Guglielmo. A quel tempo era già esistente il Castello, distrutto nell'assedio.

Ricostruita e nuovamente fortificata Taverna passò agli Svevi (1194), agli Angioni (1269) ed agli Aragonesi (1443). A causa della rivolta di Antonio Centelles contro Re Alfonso d'Aragona venne nuovamente assediata subendo la distruzione del Castello.

A partire dal Cinquecento e per tutto il Seicento Taverna visse un periodo di sviluppo aiutato da un governo aristocratico illuminato. Si svilupparono le arti e vennero costruite nuove chiese.

Nel Seicento diede i natali a Mattia Preti (113-99), pittore tra i maggiori del suo secolo.

Nel '700 il governo aristocratico si aprì alla partecipazione delle classi sociali più povere, caso raro nel Meridione.

Il terremoto del 1783 distrusse gran parte del borgo mettendone in ginocchio l'economia.

Nell'800 i suoi abitanti parteciparono attivamente ai moti carbonari del 1821 ed a quelli risogimentali del 1848.

In seguito all'Unità d'Italia, peraltro non voluta dalla maggioranza degli abitanti, Taverna venne assaltata dai briganti.

Visita di Taverna

La visita al centro di Taverna è accompagnata dalla dalla figura di Mattia Preti e dalle sue opere. Lungo il cordo dedicato al pittore una Fontana intitolata allo stesso Preti che dialoga con il Monumento a Mattia Preti nell'adiacente Piazza Giuseppe Poerio.

Nell'ex Convento Domenicano, oggi sede del Museo Civico, sono esposte opere d'arte contemporanea e tele di Mattia e Gregorio Preti, fratello del primo.
Adiacente al Convento sorge la Chiesa di San Domenico, rifatta in forme barocche in seguito al terremoto del 1662, ospitava altari del Preti trafugati la notte de 26 febbraio 1970.

La piccola Chiesa di Santa Barbara ad una sola nave alloggia al suo interno notevoli tele di Gregorio e Mattia Preti tra le quali spicca una Presentazione al Tempio. Nei pressi sorge la Chiesa di San Silvestro e, poco fuori dal centro, la Chiesa di San Martino, nella quale Mattia Preti fu battezzato.

Vale la pena visitare anche la Chiesa di S. Maria Maggiore, la più antica a Taverna, e la Chiesa di S. Maria del Soccorso.

Non distante dal centro attuale è possibile visitare i resti di Taverna Vecchia (X sec.), abbandonata dai suoi abitanti nel '400.

Monumenti di Taverna

- Chiesa di Santa Barbara (1427)
- Chiesa di San Domenico
- Chiesa di San Silvestro
- Chiesa di Santa Maria Maggiore (metà del XV sec.)
- Chiesa di San Martino (metà del XV sec.)
- Chiesa di Santa Maria del Soccorso
- Chiesa di San Nicola (metà del XV sec.)
- Chiesa di Santa Caterina (metà del XV sec.)
- Monumento a Mattia Preti
- Fontana Mattia Preti
- Resti della Cinta Muraria
- Resti della Torre di Guardia (1428-1431)
- Resti di Taverna Vecchia
- Parco Nazionale della Sila
- Visita di Albi
- Visita di Zagarise
- Visita di Tiriolo
- Visita di Simeri Crichi
- Visita di Cropani
- Visita di Mesoraca
- Visita di Petilia Policastro
- Visita di Catanzaro

Musei di Taverna

- Museo Civico, ex Convento dei Domenicani
- M.A.C.A.T Museo d'Arte Contemporanea all'Aperto

Eventi di Taverna

-
Contatti



In Italy Today è aggiornato ogni giorno

© In Italy Today
Tutti i diritti riservati