HOME > PIEMONTE> TORINO > MUSEI

 

Guida della città
profilo artistico
musei
hotel

 

Città del Piemonte
Torino
Alessandria
Asti
Cuneo
Novara
Vercelli
Altre città d'arte
Acqui terme
Agliè
Alba
Andezeno
Arignano
Arona
Avigliana
Azeglio
Bardassano
Bardonecchia
Barge
Barolo
Biella
Borgofranco di Ivrea
Borgomanero
Borgomasino
Bosco Marengo
Bra
Briona
Brusasco
Caluso
Camino
Candia Canavese
Cannobio
Caravino
Carema
Carignano
Carmagnola
Carrù
Casalborgone
Casale Monferrato
Cassine
Castellamonte
Castelnuovo Don Bosco
Cavagnolo
Cavallermaggiore
Ceva
Cherasco
Chianale
Chieri
Chivasso
Cinzano
Ciriè
Cortanze
Crescentino
Cuorgnè
Dogliani
Domodossola
Foglizzo
Fossano
Frassinello Monferrato
Gaglianico
Garessio
Gassino Torinese
Gattinara
Gavi
Ghemme
Gozzano
Grosso
Isola San Giulio
Ivrea
Lanzo Torinese
Lerma
Marentino
Masserano
Mazzè
Mercenasco
Moncalvo
Moncucco Torinese
Mondovì
Montalto Dora
Montanaro
Montiglio Monferrato
Moriondo Torinese
Nizza Monferrato
Novi Ligure
Ogliànico
Omegna
Oropa
Orta San Giulio
Ozegna
Ozzano Monferrato
Pallanza
Passerano
Pavone Canavese
Pinerolo
Pino di Asti
Piossasco
Piverone
Pomaro Monferrato
Racconigi
Revello
Ricetto di Candelo
Rivalba
Rivara
Rivarolo Canavese
Rìvoli
Romano Canavese
Rosignano Monferrato
Rovasenda
Saluzzo
San Giorgio Canavese
San Giorgio Monferrato
San Sebastiano da Po
Savigliano
Sciolze
Sestriere
Settimo Torinese
Settimo Vittone
Sezzadio
Sparone
Strambino
Stresa
Susa
Tortona
Trino
Valenza
Valperga
Varallo
Verbania
Villadossola
Vische
Viverone
Vogogna
Volpedo
Siti Archeologici
Industria

In Italy Today
Le guide d'Italia:
> le città d'arte
> l'elenco completo
> le regioni d'Italia
Eventi e mostre
Hotel e B&B

 

Il Castello di San Valentino - Torino Questo file si trova su Wikimedia Commons. Clicca sulla foto per vedere la sua pagina di descrizione e la sua licenza.

MUSEI DI TORINO

Cappella della Sacra Sindone:
non un vero e proprio museo ma un luogo di pellegrinaggio religioso e di meditazione. Si trova alle spalle dell’abside della Cattedrale, in Piazza San Giovanni. Progettata da Guarino Guarini a partire dal 1668 per ospitare quella che forse è la più importante reliquia del mondo cristiano, è anche uno dei capolavori del barocco italiano. Un furioso incendio però distrusse la cappella nell’aprile del 1997, deformando con il calore addirittura i marmi della teca che conservava la Sindone. La reliquia però venne salvata dall’intervento dei vigili del fuoco e ora è conservata presso l’altare maggiore della Cattedrale. Nel frattempo proseguono i delicatissimi lavori di vera e propria ricostruzione dell’architettura.


Museo dell’Antichità:
la sede è in Corso Regina Margherita, ma effettivamente l’ingresso è aperto su via XX settembre. Nelle ex serre del Palazzo Reale e nella cosiddetta Manica Nuova sono conservati i reperti archeologici dell’area piemontese. L’allestimento segue il restauro del 1998. il terzo ampliamento seminterrato ingloberà nel museo anche gli scavi archeologici del Teatro Romano. Le testimonianze conservate nella collezione riguardano oggetti della vita pubblica e privata di epoca romana, l’epigrafe del II secolo dove appare per la prima volta il nome della città, apparati decorativi. L’esposizione cronologica accompagna il visitatore fino al medioevo.


Palazzo Madama:
si trova al centro di Piazza Castello e il suo nome deriva dal fatto che era l’abitazione delle reggenti al trono (madame reali). L’aspetto architettonico è piuttosto eterogeneo, ma l’intervento più importante è la facciata di Juvarra del 1718. È in corso di restauro e la riapertura è prevista entro il 2005: saranno così visitabili le stanze barocche, il salottino cinese, la sala delle feste e la torre Savoia.


Museo Civico d’Arte Antica:
è ospitato nei raffinati ambienti di Palazzo Madama e anche in questo caso la riapertura è prevista per il 2005. Ospita importanti dipinti che coprono un percorso artistico che parte dal 1400 per arrivare al 1700. Sono presenti anche collezioni di sculture, ceramiche, smalti, avori e altri esempi di arti applicate.


Museo Egizio:
è forse il museo più famoso di Torino e uno dei musei archeologici più importanti d’Italia. È ospitato nel Palazzo dell’Accademia delle Scienze, in Piazza Carignano. Le origini di questa collezione risalgono al 1760 e da quel momento è stato un continuo succedersi di nuove acquisizioni o di donazioni. La collezione è la terza al mondo per quantità e qualità dei pezzi (dopo il museo del Cairo e il British Museum di Londra) e ancor oggi viene arricchita come è il caso del “papiro di Artemidoro” lungo 250 cm che risale al I secolo a.C. e che riporta una magnifica carta geografica. Il museo conserva suppellettili sacre, corredi funerari, papiri, statue e ricostruzioni di intere tombe.


Galleria Sabauda:
l’altra parte del Palazzo dell’Accademia delle Scienze è occupata dall’esposizione della collezione di dipinti che i Savoia iniziarono a collezionare dalla metà del XVI secolo a cui si aggiungono le opere della collezione del finanziere torinese Gualino precedentemente disperse fra le varie ambasciate d’Italia all’estero. Le due collezioni comprendono opere di tutti i maggiori nomi della storia della pittura non solo italiana ma anche fiamminga e olandese.


Museo Nazionale del Cinema – Mole Antonelliana:
si trova in via Montebello ed indubbiamente è uno dei simboli della città. Venne iniziata nel 1862 su progetto di Alessandro Antonelli come tempio e sede del centro israelitico. Venne conclusa, non senza diverse interruzioni e problemi statici, nel 1889 (lo stesso anno della Torre Eiffel di Parigi) e raggiungendo un’altezza di 167,5 metri. Un ascensore interno porta al tempietto sommitale dal quale si gode un panorama completo della città e del territorio. Dal 2000 è la sede del Museo del Cinema. L’allestimento del museo è su cinque livelli e copre una superficie di 3200 mq. Oltre a oggetti, costumi, manifesti e ricostruzioni di set il museo si avvale delle più avanzate installazioni interattive e multimediali.


Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli:
si trova sulla sommità dello stabilimento del Lingotto (sul proseguimento di Corso Giambone) e ne completa la ristrutturazione che già aveva dato pregevoli elementi architettonici come l’auditorium di Renzo Piano del 1994 o la “Bolla” ossia l’avveniristica sala congressi posta a 40 metri dal suolo consistente in un semisfera di cristallo, sostenuta da deu gigantesche travi d’acciaio e collegata ad un eliporto. La struttura della Pinacoteca, sempre di Renzo Piano, è detta “Lo Scrigno”. Fortemente voluta da Giovanni Agnelli, ospita 25 capolavori dalla collezione di famiglia. Le opere partono dal ‘700 veneziano (Canaletto, Bellotto, Tiepolo), passano per l’Impressionismo (Manet e Renoir) e arrivano alle avanguardie (Picasso, Matisse, Modigliani). Una curiosità è che si può arrivare alla collezione in taxi percorrendo sia le antiche rampe elicoidali della fabbrica che la pista di collaudo sulla sommità del tetto.

 

TORINO
MUSEI

Musei in Italia

 

HOME > PIEMONTE > TORINO > MUSEI

ART TRAVEL LINK - SITI WEB SELEZIONATI

  • Musei d'Italia - http://www.initalytoday.com/it/musei/
    Guida d'Italia e Art link directory con informazioni sulle principali città: arte, architettura, musei e mostre.
  • ... ask to put your art-link here!

 

Art Travel directory

SUGGEST AN ART/TRAVEL-SITE

 

In Italy Today ama l'arte

IN ITALY HOTELS NETWORK