Gubbio

GUBBIO

Gubbio è rinomata per l’eccezionale ricchezza di monumenti e il fascino del suo aspetto medievale conservatosi inalterato nel corso dei secoli. Tradizionali manifestazioni del folclore eugubino sono l'annuale corsa dei ceri (che ha come meta il monte Ingino, 827 m d'alt., dove sorge la basilica di Sant'Ubaldo, patrono della città) e il palio della balestra.

È l'antica Iguvium (in seguito Eugubium e poi Agobbio), importante città umbra che, alleata dei Romani fin dall'inizio del III sec. a.C., dopo la guerra sociale fu eretta a municipio e ascritta alla tribù Crustumina per la sua fedeltà. Tutti i resti archeologici di Gubbio appartengono all'età romana. Il teatro, costruito intorno alla metà del I sec. d.C., presenta all'esterno due ordini di arcate. Il cosiddetto mausoleo è costituito da un edificio circolare su podio quadrato; all'interno una stanza è coperta con volta a botte. Non sono stati ancora identificati i resti del tempio di Giove Appennino, assai noto nell'antichità.

Decaduta nell'alto medioevo a causa anche delle guerre tra Goti, Longobardi e Bizantini, diede alla fine dell' XI sec. molti uomini alla prima crociata. Divenuta poi popoloso Comune, stabilmente guelfa nel XIII sec., diede podestà e capitani del popolo a varie città guelfe umbre e toscane (tra cui i Gabrielli a Firenze). Ricondotta dall'Albornoz ai possedimenti della Chiesa intorno al 1354, ribellatasi nel 1376, nel 1384 si diede ad Antonio di Montefeltro, signore di Urbino, passando così a far parte del ducato di Urbino, fino a quando nel 1631 tornò allo Stato Pontificio per l'estinzione dei Della Rovere, succeduti (1508) ai Montefeltro.

L’aspetto urbanistico è caratterizzato da una rete di vie parallele a diverso livello e di ripide erte che le congiungono, da edifici monumentali e da case a conci di pietra scura con finestrelle arcuate e bifore, stipiti e davanzali di sapore medievale: l’insieme dona un'inconfondibile impronta alla città. Caratteristica dell'edilizia urbana è l'esistenza nelle case di origine medievale della piccola “porta del morto”, con la soglia a 70 cm circa dal piano stradale, usata forse per far entrare o uscire i feretri. Distrutte dagli Ungari nel 917 abbazie e chiese paleocristiane e protoromaniche, i più antichi monumenti superstiti sono la chiesa di San Giovanni Battista dell' XI sec. e ricostruita nel XIII, gravemente danneggiata dal terremoto del 1997, il Duomo edificato all'inizio del XIII sec. incorporando parti di una più antica costruzione, a navata unica con tetto a spioventi sorretto da slanciate arcate ogivali in pietra squadrata (sistema di copertura tipico delle chiese eugubine), la chiesa di San Francesco, eretta da fra Bevignate da Perugia (1259-1292) nel luogo ove sorgeva il fondaco degli Spadalonga, con alte navate, absidi poligonali scandite da snelle lesene e la bella facciata incompiuta.

PAG. 1 | 2 | avanti >>

GUBBIO
città d'arte

regione Umbria

 

Teatro Romano
TEATRO ROMANO


Gubbio, veduta della città
GUBBIO E LE COLLINE

 

Guida della città
profilo artistico
musei

Visita Gubbio
Alberghi a Gubbio

 

Città dell'Umbria
Perugia
Assisi
Città di Castello
Orvieto
Spoleto
Terni
Altre città d'arte
Amelia
Bevagna
Cascia
Castiglione del Lago
Città delle Pieve
Deruta
Foligno
Gualdo Tadino
Gubbio
Magione
Marsciano
Montefalco
Narni
Norcia
Spello
Todi
Trevi
Umbertide

In Italy Today
Le guide d'Italia:
> le città d'arte
> l'elenco completo
> le regioni d'Italia
Eventi e mostre
Hotel e B&B

 

 


ART TRAVEL LINK - SITI WEB SELEZIONATI

  • Your ArtTravelSite - http://www.yoursite.com
    Description of the site.
  • .. domanda di inserire il tuo sito qui!

 


Vuoi inserire un LINK?
Hai un HOTEL o un'altra attività legata al TURISMO IN ITALIA?

Promuovilo nella pagina della tua città dentro IN ITALY TODAY!
OFFERTE PROMOZIONALI PER I PRIMI LINK

Art Travel directory

SUGGEST AN ART/TRAVEL-SITE

 

In Italy Today ama l'arte

© IN ITALY HOTELS NETWORK