Scicli
Questo file si trova su Wikimedia Commons. Clicca sulla foto per vedere la sua pagina di descrizione e la sua licenza.

SCICLI

In provincia di Ragusa e non distante da Modica s'incontra un paese di rara bellezza: Scicli.

Le sue origine antiche sono forse svelate dal nome che sembra derivare da Siclis, antico termine per indicare i Siculi arrivati in Sicilia nel XV sec. a.C.
Ma la presenza dell'uomo nel territorio è ancora precedente e quindi da ricollegarsi al popolo dei Sicani (III millennio a.C.). Lo testimoniano anche numerose grotte sparse con incisioni rupestri.

Dopo il dominio greco la città passò ai Romani con la fine della Seconda Guerra Punica diventando civitas decumana.
Con la caduta dell'Impero Romano Scicli conobbe le invasioni dei Vandali, il Regno Ostrogoto (V-VI sec.) e il dominio Bizantino (V-IX sec.) interrotto dall'assedio degli Arabi (864) che la conquistarono facendole conoscere un periodo di incredibile splendore.

Nel 1091 si svolse sulla Piana dei Milici la battaglia tra Normanni e Arabi vinta dai primi capeggiati dal conte Ruggero d'Altavilla sotto il quale diventò città regia.
Dopo gli Svevi Scicli passò agli Angioini (1266) ma solo per poco tempo in quanto la loro politica economica in Sicilia fu mal digerita dalla popolazione e portò alla rivolta dei Vespri a cui Scicli partecipò il 5 aprile 1282 insorgendo e cacciando i francesi.
Sotto gli Aragonesi (XIV sec.) il borgo fortificato iniziò ad espandersi nel territorio sottostante e fu retto da varie signorie restando al di sotto della giurisdizione della contea di Modica.
La sua espansione fu però fermata da un tragico evento pestilenziale (1624) e da un terremoto (1693) che sterminarono la popolazione.
Nel 1860 Scicli aderì alla causa di unificazione entrando a far parte del Regno d'Italia.

Tantissimi i monumenti e luoghi d'interesse da visitare a Scicli, che dal 2002 fa parte del Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, tra i quali spicca il Palazzo Beneventano, splendido esempio di barocco siciliano. Altri esempi di architettura civile sono Palazzo Spadaro, Palazzo Fava e Palazzo Veneziano Sgarlata.

Tanti gli edifici religiosi degni di visita. Su tutti la Chiesa Matrice di S.Matteo (XI sec.), in posizione elevata, dove si possono scorgere anche i resti dell'antico castello e dell'antico abitato. Tra le altre chiese citiamo S.Maria La Nova (XV sec.), S.Giovanni Evangelista (XIII sec.), S.Bartolomeo (XV sec.).

La battaglia che vide opposti Normanni ed Arabi è ricordata ogni anno a fine maggio durante la folcloristica Festa delle Milizie.

SCICLI
città d'arte

regione Sicilia, isola

 

Guida della città
profilo artistico
musei

Visita Scicli
Alberghi a Scicli

 

Città della Sicilia
Palermo
Agrigento
Catania
Enna
Messina
Siracusa
Trapani
Altre città d'arte
Acireale
Alcamo
Caccamo
Caltagirone
Caltanissetta
Castelvetrano
Cefalù
Erice
Gela
Lentini
Licata
Lipari
Marsala
Mazara del Vallo
Milazzo
Modica
Monreale
Noto
Palazzolo Acreide
Piazza Armerina
Ragusa
Randazzo
Sciacca
Scicli
Taormina
Termini Imerese
Siti Archeologici
Akrai
Megara Iblea
Morgantina
Mozia
Pantalica
Segesta
Selinunte
Tindari
Valle dei Templi
Villa Romana del Casale

In Italy Today
Le guide d'Italia:
> le città d'arte
> l'elenco completo
> le regioni d'Italia
Eventi e mostre
Hotel e B&B

 

 


ART TRAVEL LINK - SITI WEB SELEZIONATI

  • Your ArtTravelSite - http://www.yoursite.com
    Description of the site.
  • ... ask to put your art-link here!

 


Vuoi inserire un LINK?
Hai un HOTEL o un'altra attività legata al TURISMO IN ITALIA?

Promuovilo nella pagina della tua città dentro IN ITALY TODAY!
OFFERTE PROMOZIONALI PER I PRIMI LINK

Art Travel directory

SUGGEST AN ART/TRAVEL-SITE

 

In Italy Today ama l'arte

© IN ITALY HOTELS NETWORK