Milazzo
Questo file si trova su Wikimedia Commons. Clicca sulla foto per vedere la sua pagina di descrizione e la sua licenza.

MILAZZO

Abitato fin dal Neolitico, il territorio di Milazzo era certamente abitato dai Siculi arrivati dalla Calabria (XV sec. a.C.) e poi progressivamente ellenizzato dalla vicina di Zancle (Messina) che la fondò con dandole il nome Mylai. Sotto i Romani fu conosciuta col nome Mylæ e sotto gli Arabi come Melaz.

La posizione della nuova città lungo la piccola penisola era certamente strategica per il controllo della costa e per l'espansione verso ovest.
Per questo Milazzo si trovò spesso ad essere teatro di scontri tra Cartaginesi e Greci e poi tra i primi ed i Romani. Celebre la Battaglia di Capo Milazzo (260 a.C.) durante la prima guerra punica in cui flotta romana comandata dal console Gaio Duilio sconfisse quella cartaginese dando a Roma il controllo del mare. Nacque così il detto Mare Nostrum.

Nelle stesse acque venne combattuta anche un'altra famosa battaglia tra la flotta di Sesto Pompeo, figlio di Pompeo Magno, e quella di Ottaviano Augusto, figlio adottivo di Cesare, comandata dal suo generale da Marco Vipsiano Agrippa. La battaglia si risolse con la vittoria di Agrippa e il recupero del controllo di tutta la Sicilia (36 a.C.). Per questo Augusto fregiò Milazzo delll'aquila romana che tuttora campeggia nello stemma cittadino insieme alla frase Aquila mari imposita Sesto Pompeo superato.

Con la caduta dell'Impero Milazzo resta per qualche periodo sotto il dominio dei Goti (V sec.), poi dei Bizantini (VI sec.) ed infine degli Arabi (XIX sec.) i quali intrapresero la costruzione del castello.
Con l'avvento dei Normanni (XI sec.) prima e degli Svevi (XII-XIII sec.) vennero erette le cinte murarie ed ampliato il castello. I loro successori con Giacomo d'Aragona prima e Alfonso d'Aragona poi ampliarono la cinta muraria per difendersi dai continui attacchi degli Angioini del Regno di Napoli.
Nel '500 Milazzo acquisì la struttura urbanistica attuale caratterizzata dalla separazione tra Città alta, Borgo sulle pendici e Città bassa nella parte pianeggiante.

Tante le visite possibili e meritevoli nella città a partire dal Castello cha la domina completamente. Attorniato da ben sette cinte murarie, il Castello è il simbolo della città stessa. Nella stessa area sorge anche il Duomo (1608), bell'esempio di manierismo siciliano.
Tanti altri sono gli edifici religiosi da visitare tra i quali citiamo: la chiesa dell'Immacolata (1640), S. Giacomo Apostolo (1432), la Madonna del Rosario (XVI sec.).

MILAZZO
città d'arte

regione Sicilia, isola

 

Guida della città
profilo artistico
musei

Visita Milazzo
Alberghi a Milazzo

 

Città della Sicilia
Palermo
Agrigento
Catania
Enna
Messina
Siracusa
Trapani
Altre città d'arte
Acireale
Alcamo
Caccamo
Caltagirone
Caltanissetta
Castelvetrano
Cefalù
Erice
Gela
Lentini
Licata
Lipari
Marsala
Mazara del Vallo
Milazzo
Modica
Monreale
Noto
Palazzolo Acreide
Piazza Armerina
Ragusa
Randazzo
Sciacca
Scicli
Taormina
Termini Imerese
Siti Archeologici
Akrai
Megara Iblea
Morgantina
Mozia
Pantalica
Segesta
Selinunte
Tindari
Valle dei Templi
Villa Romana del Casale

In Italy Today
Le guide d'Italia:
> le città d'arte
> l'elenco completo
> le regioni d'Italia
Eventi e mostre
Hotel e B&B

 

 


ART TRAVEL LINK - SITI WEB SELEZIONATI

  • Your ArtTravelSite - http://www.yoursite.com
    Description of the site.
  • ... ask to put your art-link here!

 


Vuoi inserire un LINK?
Hai un HOTEL o un'altra attività legata al TURISMO IN ITALIA?

Promuovilo nella pagina della tua città dentro IN ITALY TODAY!
OFFERTE PROMOZIONALI PER I PRIMI LINK

Art Travel directory

SUGGEST AN ART/TRAVEL-SITE

 

In Italy Today ama l'arte

© IN ITALY HOTELS NETWORK