Lentini
Questo file si trova su Wikimedia Commons. Clicca sulla foto per vedere la sua pagina di descrizione e la sua licenza.

LENTINI

Città di fondazione antichissima, Lentini associa la sua nascita al mito dei Lestrigoni, popolazioni dedita all'agricoltura ed alla pastorizia che in seguito avrebbe preso il nome di Sicani.
Prima dell'arrivo dei coloni greci calcidesi (VIII sec. a.C.) comandati da Teocle, il territorio fu certamente abitato anche dai Siculi che arrivarono qui dalla penisola nel XV sec. a.C. e scacciarono i Sicani verso occidente.

La colonia greca conobbe subito un periodo di sviluppo commerciale al punto che fondò altre colonie tra cui Euboia ma perse l'indipendenza nel 494 a.C. per opera di Ippocrate di Gela. Nel 476 a.C. Ierone di Siracusa deportò a Lentini gli abitanti di Catania e Naxos. Per assicurarsi protezione Leontinoi strinse un'alleanza con Atene e in città si delineò uno scontro tra aristocratici, protetti da Siracusa, e democratici, protetti da Atene. Questa situazione porterà Atene ad intervenire contro Siracusa, protetta di Sparta, ed alla totale disfatta dell'esercito ateniese.
Entrata nell'orbita siracusana Lentini vi rimase per circa due secoli fino allo scontro con i Romani che l'assediarono e distrussero nel 214 a.C..

Sotto Roma Lentini perse man mano importanza e gli abitanti iniziarono una migrazione verso le campagne.
Parte del Regno Ostrogoto nel VI secolo Lentini fu poi conquistata da Belisario nel 535 ed annessa all'Impero Romano d'Oriente che seppe solo sfruttarne le risorse impoverendola ulteriormente.
Conquistata dagli Arabi nell'847 la città conobbe un periodo di sviluppo. Passata ai Normanni nel XI secolo, fu distrutta un secolo più tardi dai terremoti del 1140 e del 1169. La ricostruzione sotto gli Svevi e l'insediamento di alcuni organi religiosi dette respiro al borgo.
Nei secoli successivi come successe a molte città siciliane Lentini conobbe le lotte per il potere delle famiglie più in vista dell'isola.
I terremoti del 1542 e soprattutto del 1693 radono al suolo Lentini la quale si riprenderà molto lentamente nell'arco di tre secoli.
Come il resto della Sicilia fu poi annessa al Regno d'Italia nel 1860.

A Lentini è d’obbligo una visita al Parco Archeologico dove si possono ammirare le mura antiche (VII sec. a.C.), le necropoli ed il villaggio preistorico di Xouthia.
In città si possono includere nella visita la chiesa Madre dedicata a S. Alfio del settecento, S. Luca, la chiesa della S.S. Trinità e S. Marziano ed il Museo Archeologico.

LENTINI
città d'arte

regione Sicilia, isola

 

Guida della città
profilo artistico
musei

Visita Lentini
Alberghi a Lentini

 

Città della Sicilia
Palermo
Agrigento
Catania
Enna
Messina
Siracusa
Trapani
Altre città d'arte
Acireale
Alcamo
Caccamo
Caltagirone
Caltanissetta
Castelvetrano
Cefalù
Erice
Gela
Lentini
Licata
Lipari
Marsala
Mazara del Vallo
Milazzo
Modica
Monreale
Noto
Palazzolo Acreide
Piazza Armerina
Ragusa
Randazzo
Sciacca
Scicli
Taormina
Termini Imerese
Siti Archeologici
Akrai
Megara Iblea
Morgantina
Mozia
Pantalica
Segesta
Selinunte
Tindari
Valle dei Templi
Villa Romana del Casale

In Italy Today
Le guide d'Italia:
> le città d'arte
> l'elenco completo
> le regioni d'Italia
Eventi e mostre
Hotel e B&B

 

 


ART TRAVEL LINK - SITI WEB SELEZIONATI

  • Your ArtTravelSite - http://www.yoursite.com
    Description of the site.
  • ... ask to put your art-link here!

 


Vuoi inserire un LINK?
Hai un HOTEL o un'altra attività legata al TURISMO IN ITALIA?

Promuovilo nella pagina della tua città dentro IN ITALY TODAY!
OFFERTE PROMOZIONALI PER I PRIMI LINK

Art Travel directory

SUGGEST AN ART/TRAVEL-SITE

 

In Italy Today ama l'arte

© IN ITALY HOTELS NETWORK