Piazza del Popolo - Ascoli Piceno
Questo file si trova su Wikimedia Commons. Clicca sulla foto per vedere la sua pagina di descrizione e la sua licenza.

ASCOLI PICENO

Ascoli Piceno si dice fondata dal re pelasgo Aesis in epoca preromana alla fine dell'età del bronzo. Tuttavia in zona sono emersi anche reperti archeologici precedenti e prove di insediamenti umani anche in età paleolitica. Secondo Festo invece la città fu fondata dai Sabini arrivati qui durante le migrazioni legate alla celebrazione del Ver Sacrum (Primavera Sacra) guidati da un il picchio, uccello sacro a Marte.
Più aderente alla realtà etimologica sarebbe la derivazione dalla radice egeo-anatolica "as", che significa insediamento urbano.
Nel 299 a.C. Ascoli si alleò con i Romani nelle guerre contro Sanniti ed Etruschi e nel 268 a.C. divenne città confederata a Roma. Durante le guerre civili (91 a.C.) si ribellò e comandò l'opposizione delle popolazioni italiche a Roma. Venne per questo cinta d'assedio dal generale romano Gneo Pompeo Strabone per più di due anni, conquistata, fu fortemente danneggiata.
Nel 49 a.C. Cesare, dopo il passaggio del Rubicone, la conquistò dandole l'appellativo Picenum. Durante il periodo imperiale Ascoli Piceno conosce un periodo di massima importanza e sviluppo economico e politico.
Nell'Alto Medioevo conobbe le devastazioni dei Goti di Totila e dei Longobardi di Faroaldo (578), i quali la annetterono al Ducato di Spoleto fino al 789, anno dell'invasione d'Italia da parte dei Franchi di Carlomagno, i quali la lasciarono sotto l'influenza della Chiesa di Roma.
Nel 1183 divenne libero comune scontrandosi con le truppe imperiali di Federico II di Svevia. Passò poi sotto il potere dei Malatesta, degli Sforza per poi tornare alla Chiesa romana fino al 1860, anno di annessione delle Marche all'Italia.

Del periodo romano restano oggi molti monumenti ben conservati: Ponte di Cecco, Ponte Augusteo sul Tronto, i resti del Teatro e dell'Anfiteatro, Porta Gemina, due templi ora inglobati nelle Chiese di San Venanzio e di San Gregorio.
Centro della città è Piazza del Popolo sulla quale si affacciano i monumenti più importanti della città: il Palazzo dei Capitani del Popolo con torre medievale (XIII-XV sec.), la cinquecentesca Loggia dei Mercanti posta davanti alla chiesa di San Francesco, la Cattedrale di Sant'Emidio.
Altri luoghi di sicuro interesse culturale sono i palazzi signorili: Palazzo dell'Arengo (XII sec.) e Palazzetto Longobardo (XII sec. perfettamente conservato).
Continuando la visita si dovrà fare tappa al Forte Malatesta (metà del '300), alla Fortezza Pia (edificata e distrutta dai romani, riedificata e distrutta nel Medioevo, ricostruita da Papa Pio IV), la Torre degli Ercolani (XII-XIII sec.)

Ad Ascoli la prima settimana di agosto si svolgono parate in costumi medievali e rinascimentali che si concludono con la Giostra della Quintana.

ASCOLI PICENO
città d'arte

regione Marche

 

Guida della città
profilo artistico
musei

Visita Ascoli Piceno
Alberghi ad Ascoli Piceno

 

Città delle Marche
Ancona
Ascoli Piceno
Macerata
Pesaro
Urbino
Altre città d'arte
Camerino
Castelfidardo
Cingoli
Civitanova Marche
Fabriano
Falconara
Fano
Fermo
Genga
Gradara
Grottammare
Gualdo
Jesi
Loreto
Mogliano
Monte San Martino
Montefano
Montegiorgio
Montelupone
Moresco
Numana
Offida
Osimo
Potenza Picena
Recanati
San Ginesio
San Leo
San Severino Marche
Sarnano
Senigallia
Sirolo
Tolentino
Treia
Torre San Patrizio
Visso

In Italy Today
Le guide d'Italia:
> le città d'arte
> l'elenco completo
> le regioni d'Italia
Eventi e mostre
Hotel e B&B

 

 



ART TRAVEL LINK - SITI WEB SELEZIONATI

  • Your ArtTravelSite - http://www.yoursite.com
    Description of the site.
  • ... ask to put your art-link here!

 


Vuoi inserire un LINK?
Hai un HOTEL o un'altra attività legata al TURISMO IN ITALIA?

Promuovilo nella pagina della tua città dentro IN ITALY TODAY!
OFFERTE PROMOZIONALI PER I PRIMI LINK

Art Travel directory

SUGGEST AN ART/TRAVEL-SITE

 

In Italy Today ama l'arte

© IN ITALY HOTELS NETWORK